Presso l’Azienda iGreco il 1 luglio 2014 cantina aperta

COMUNICATO STAMPA 230614

 

Presso l’Azienda iGreco il 1 luglio 2014 cantina aperta

per tirage e sboccatura delle bollicine calabresi

 

Cariati, 25 giugno 2014 – iGreco, che nel settore enologico da sempre si propongono sul mercato con vini che nascono da vitigni rigorosamente autoctoni a rappresentare una filosofia che perseguono con caparbietà e che manifestano già nel loro marchio, “il senso della Calabria”, da alcuni anni vinificano quegli stessi vitigni con il metodo classico, un processo che prevede la fermentazione in bottiglia per 30 mesi.

Il risultato è un vino che riempie di soddisfazione iGreco i quali si fanno strada anche nel settore delle bollicine, un ambito finora dominato dai francesi. A riprova il metodo classico bianco 2010 ha prima incantato il giornalista enogastronomico Paolo Massobrio che ne ha esaltato le caratteristiche sulla sua rubrica del quotidiano “La Stampa”, per poi essere inserito nella Top Hundred 2013, tra i 100 migliori vini d’Italia, passando per Cupramontana (AN) dove si è aggiudicato anche il Premio Nazionale Etichetta d’Oro.

Stiamo parlando del “Gran Cuvèe Millesimato” Bianco 100% da uve Greco Bianco e Rosé 100% da uve Gaglioppo, che rappresentano la sapiente ed accurata lavorazione secondo il metodo champenoise, di cui martedì 1 luglio 2014 iGreco darà un assaggio aprendo le porte dell’Azienda, in Contrada Guardapiedi a Cariati, ad opinion leader e operatori del settore interessati ad assistere alle operazioni di tirage e sboccatura delle bollicine calabresi.

In questa data infatti in cantina si procederà alle due operazioni fondamentali della lavorazione con metodo classico ed in questo contesto gli ospiti potranno partecipare alla magia che circonda questi momenti.

Partecipare a questa fase della lavorazione è un’occasione unica per comprendere, sognare ed assaggiare assieme un prodotto impareggiabile, capace di suscitare emozioni esclusive.

Tutti i dettagli nell’invito allegato.